lunedì 15 maggio 2017

Panorami d'inchiostro: l'Inghilterra di Jane Austen

                                                Buongiorno a tutti lettori!



 Come vi avevo già annunciato qualche giorno fa, oggi inizia con me e altri blog la nostra iniziativa per Maggio dei libri, Panorami d'inchiostro. 
Si tratta di raccontare con foto o citazioni alcuni dei paesaggi letterari che abbiamo amato di più. 
Come potevo non scegliere la mia autrice preferita e il mio libro preferito?
Ovviamente sto parlando di Jane Austen e di Orgoglio e Pregiudizio! Numerosi sono i posti citati dalla Austen: Londra, Lyme Park ma il cuore pulsante dei suoi romanzi si basa su due posti in particolare: Pemberley e Bath. 

                                                          Pemberley

<<Mentre la carrozza si avvicinava a Pemberley, Elizabeth ne spiava, con un certo turbamento, l'apparire e quando finalmente entrarono nella proprietà, il suo animo era profondamente agitato. Il parco era vastissimo, e comprendeva una grande varietà di coltivazioni.>>


<<Il grande e bel fabbricato sorgeva su di un bel terreno rialzato che aveva per sfondo delle alte colline boscose, ai cui piedi scorreva un corso d'acqua che andava allargandosi. Le sue rive non erano nè regolari nè abbellite di ornamenti leziosi. Non aveva mia visto un posto così favorito dalla natura o dove la bellezza naturale fosse così poco sciupata dal cattivo gusto.>>




Non è un caso che  Chatsworth House nel Derbyshire sia stata usata come la residenza del misterioso e affascinante Mr. Darcy nel film con Kiera Knightely del 2005.
Per chi non lo sapesse, mr. Darcy è il meraviglioso protagonista di 'Orgoglio e pregiudizio', proprietario di un'imponente residenza, che cresciuto nell'orgoglio si piega alla forza dell'amore che conduce a una ragazza dalla famiglia discutibile, dall'intelligenza vivace e il carattere arguto.
Questo posto è davvero magico e sia le parole di zia Jane, sia la magia incontaminata del luogo non fanno che acuire la voglia di visitare questa dimora. Circondata da un'ampia vallata e da un fiume, è davvero un luogo incantevole. 
Il castello è attualmente di proprietà del Duca e della Duchessa del Devonshire, della famiglia Cavendish da oltre 16 generazioni ma è aperto al pubblico, ospita importanti collezioni di mobili e oggetti d'arte e dipinti tra cui si trovano importanti opere d'arte come due tra le migliori copie di incisioni di Andrea Mantegna della Zuffa di dei marini. Una meraviglia dentro e fuori! 


                                            Bath

''I like our situation very much - it is far more chearful than Paragon, & the prospect from the Drawingroom window at which I now write, is rather picturesque, as it commands a perspective veiw of the left side of Brock Street, broken by three Lombardy Poplars in the Garden of the last house in Queen's Parade.
La nostra posizione mi piace moltissimo - è molto più allegra che al Paragon, e la vista dalla finestra del Soggiorno dove ora sto scrivendo, è abbastanza amena, dato che dà su uno scorcio del lato sinistro di Brock Street, interrotto da tre Pioppi Lombardi nel Giardino dell'ultima casa di Quen's Parade.''












 <<Il mattino seguente Anna era uscita con la sua amica, e, per la prima ora, era stata invano in una sorta di incessante e timorosa attesa di vederlo; ma alla fine, tornando lungo Pulteney-street, lo scorse sul marciapiede sulla destra a una distanza tale da mantenerlo in vista per gran parte della strada.>>




In 'Persuasione' o 'Northanger Abbey' la vera protagonista è la ridente cittadina di Bath, dove l'autrice vi si trasferì nel 1800 insieme alla sua famiglia. Per i resti delle terme romane, la splendida architettura georgiana e il forte legame con la letteratura, Bath è stata inserita dall'UNESCO nei luoghi patrimoniodell'umanità. 
Ogni anno, si tiene un ballo in onore di Jane Austen con splendide danze e vesti che ricordano tempi passati. Inoltre a Bath si trova il Jane Austen Centre, la casa dove visse la scrittrice e che è meta di numerosi flussi turistici. 


A Bath, infine, oltre le già citate terme romane, c'è anche una grande Sala da thè, dove è possibile fare un tuffo in quelle che erano abitudini e convenzioni sociali del secolo della Austen. 
Bath era meta di numerosi gentiluomini e nobildonne nell'Ottocento, in quanto, sia la vicinanza al mare sia la presenza delle terme romane, renda il posto idoneo a coloro che soffrivano di gotta  che volessero trascorrere delle vacanze in serenità senza dover pure rinunciare ai divertimenti. 




venerdì 12 maggio 2017

Maggio dei libri: panorami e ricordi d'inchiostro

Buongiorno a tutti lettori, sono lieta di presentarvi una delle iniziative a cui il blog parteciperà in occasione del Maggio dei libri. Ma cos'è il Maggio dei libri?
Dal 23 aprile al 31 maggio in tutte le regioni italiane i lettori saranno protagonisti di dibattiti, incontri, presentazioni, mostre e mille altri eventi imperdibili che potete sbirciare sul sito ufficiale (http://www.ilmaggiodeilibri.it/).
Con alcune amiche blogger abbiamo deciso di dar vita a due diversi appuntamenti dedicati al mondo di carta che tanto amiamo incentrati su alcuni dei temi che caratterizzano la nuova edizione del Maggio dei Libri: Panorami d'inchiostro (15 - 20 maggio) è dedicato ai paesaggi letterari ossia quelle descrizioni di luoghi reali o fantastici che ci fanno sognare ad occhi aperti e Ricordi d'inchiostro (22 - 28 maggio), perfetto per tutti coloro che adorano gli anniversari di vita e scrittura degli autori che popolano i nostri scaffali.



La tappa che riguarda il blog capita il primo giorno, non vedo l'ora di mostrarvi il panorama di cui ho scelto di parlarvi! La mia tappa sarà seguita da numerosi e fantastici altri blog!

15 Maggio 2017

16 Maggio 2017

17 Maggio 2017

18 Maggio 2017

19 Maggio 2017

20 Maggio 2017

Banner_ricordid_inchiostro

22 Maggio 2017

23 Maggio 2017

24 Maggio 2017

25 Maggio 2017

26 Maggio 2017

27 Maggio 2017

28 Maggio 2017
Sono tanti blog e tante iniziative per sensibilizzare anche ad argomenti e temi che magari non avremmo mai pensato di toccare, perciò lanciatevi in questo mondo e non lasciatevi spaventare. I libri hanno tanto da dire!
#StayTuned!



mercoledì 10 maggio 2017

WWW Wednesday #13


             Buongiorno lettori! A metà settimana, torna la rubrica delle nostre letture!


WWW Wednesday
                              What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?



Risultati immagini per la moglie del califfo

Sto rileggendo il mio amatissimo 'La moglie del califfo' per gettarmi al più presto sul seguito che è arrivato da Amazon qualche giorno fa, non posso proprio aspettare! 

                      What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?


Se notate una concentrazione di rosso, è tutta colpa della challenge che sto seguendo. Bisogna leggere libri con la cover rossa o rosa! Mon, Kia mi sentite? :p 'Qualcosa' di Chiara Gamberale mi ha piacevolmente sorpreso, una fiaba per adulti davvero molto profonda. Tutte le stelle del cielo lo aspettavo come pioggia e trovate già la recensione perché l'ho amato!

What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito? 




Scontatissimo che leggerò il seguito de 'La moglie del califfo', non vedo l'ora!<3
Poi, una lettura di un'autrice che mi piace molto, Morgan Matson e del suo 'Un amore inaspettato'

E voi? cosa avete letto? Cosa leggerete?






domenica 7 maggio 2017

Recensione: 'Tutte le stelle del cielo' di Angela Contini

Buongiorno a tutti lettori! Oggi è domenica e sto aspettando che arrivi il mio fidanzato, quindi ho deciso di mettermi a scrivere la recensione di un libro che ho divorato in poco meno di un giorno e che sapevo mi avrebbe emozionato come pochi romance sanno fare. 
Sto parlando del secondo libro della serie ?Il cielo dell'amore' di Angela Contini, anche conosciuta nella blogosfera come Angela C. Ryan, pubblicato dalla Newton il 4 maggio. 


La vita di Kyle Hawkins è alla deriva. Quando viene arrestato per guida in stato d’ebbrezza, possesso di stupefacenti e molestie, il padre lo spedisce a Pretty Creek, nel Vermont, ad aiutare il nonno che ha un negozio di fiori. La provincia è l’inferno per Kyle che, senza amici, va nell’unico pub della cittadina a ubriacarsi; proprio lì lavora Katherine Hutchinson, la vicina di casa del nonno con mille problemi, innamorata di Kyle da sempre. Sarebbe meglio per entrambi stare lontani, ma Kathy è ancora attratta dal ragazzino di quattordici anni a cui ha dato il primo bacio, mentre l’attaccamento di Kyle alla ragazza diventa un modo per scacciare i suoi demoni... 

Il primo libro, che racconta la storia di Victoria e Nath, mi aveva letteralmente stretto il cuore per l'emozione. L'avevo trovato semplicemente perfetto e ricordo che subito dopo aver letto l'ultima pagina ho scritto un post su fb sul mio profilo privato perché ero in visibilio. 
Le aspettative per il secondo erano quindi altissime e , come mi aspettavo, non sono state deluse. Angela riesce a scrivere in modo ricercato eppure usando parole semplici che arrivano direttamente al cuore e impediscono alla storia di fuggirti dalla memoria. 
Tornando nel Vermont, a Pretty Creek facciamo la conoscenza approfondita di Katherine, la donna che aveva una cotta per Nath e che si era arresa davanti all'amore verso Victoria.
Katherine è una ragazza di ventotto anni che ha dovuto imparare presto cosa significano i sacrifici, cosa significa rinunciare ai sogni, alle ore trascorse a leggere storie d'amore e poi vivere una realtà molto diversa. E' una donna che si occupa da sola di suo figlio, Lucas, di cui il padre non ha voluto sapere nulla fuggendo lontano dalle responsabilità e di una madre avvinta dalla depressione dopo la morte di suo marito. Cura la casa, lavora anche fino a tardi ed è semplicemente instancabile. Ciò le fa onore però quello che veramente ho amato di lei è stata l'incredibile fermezza e purezza con cui vive la sua vita, senza piegarsi agli altri, al bisogno, alla stanchezza, alla voglia di avere qualcuno che si prenda cura di lei e di Lucas. 
   
<<L'altra parte di me, quella irrazionale, quella con il cuore che si impenna ogni volta che lo vede, quella parte, ha invece deciso che stare con Kyle sia l'unica soluzione possibile per vivere, sopravvivere, respirare. Mi rende felice. E felice non lo sono ormai da troppo tempo. Felice davvero.>>

Kyle è un personaggio che mi ha ispirato molta tenerezza, devo ammettere che l'occhio azzurro e il carattere fragile hanno fatto partire l'istinto di protezione che è in me.
La loro storia d'amore prende i passi da un giorno alla fiera d'inverno, quando per dieci dollari, Kyle da il primo bacio a Katherine e sa di zucchero filato, di neve e di verità che non si vuole raccontare nemmeno a se stessi. 
Ed ecco che, quattordici anni dopo, Kyle finalmente guarda Katherine come suo fratello Austin gli aveva consigliato tempo prima, con lo spirito di chi sa che nell'altra persona può trovare una strada da seguire, un rifugio in cui annegare, un balsamo per ferite mai sanate.

<<Mi fa sentire ancora più imbecille, ma mi fa sentire anche bene. Mi fa sentire come se avessi ancora una speranza, come se non fossi davvero una causa persa.>>

Questo libro parla di speranza, di redenzione, di crescita e soprattutto racconta come sia proprio l'amore il motore di tutto questo. Per amore, si spera in un mondo migliore, in un momento migliore. Grazie all'amore, si può ottenere il perdono. Per amore, si può crescere, maturare, imparare dai propri errori e accettarli. 
La vita a Pretty Creek si ferma a un solo singolo bacio, come se tutto ciò che è successo nei quattordici anni successivi fosse necessario per renderli necessari l'uno all'altra.
Kyle scala il fondo solo perchè ora ha finalmente un motivo per tornare alla luce. La famiglia: lo splendido quadro di vette innevate, bambini sui prati e un nuovo bacio, stavolta forte, potente, perchè simbolo di una promessa che durerà per sempre. 

<<Possiamo cadere, lo so, ma quello che sta succedendo qui dentro mi dà l'impressione di poter volare se anche cadessi.>>

                                                    Verdetto: Assuefatto!


Spero la recensione vi sia piaciuta, vi mando tanti baci!


mercoledì 19 aprile 2017

In uscita oggi: 'The glittering court di Richelle Mead



Bentrovati lettori! Non potevo evitare di fare pubblicità a un libro, la cui pubblicazione mi ha incuriosita dalla prima volta che ne ho letto la sinossi e ho visto la deliziosa cover. 
Penso che in questi giorni mi recherò in libreria per acquistarlo, ma nel frattempo ecco a voi 'The glittering court' di Richelle Mead.


Per un gruppo selezionato di ragazze la Corte Scintillante (The Glittering Court) rappresenta l'opportunità di conquistare una vita che finora potevano solo sognare, una vita fatta di lusso, glamour e ozio. Per l'aristocratica Adelaide, costretta dalla sua famiglia nobile, ma ormai decaduta, a un matrimonio d'interesse, la Corte Scintillante rappresenta qualcos'altro: l'occasione di pianificare il proprio destino e di avventurarsi in una nuova terra ricca e incontaminata al di là dell'oceano. Dopo un incontro fortuito con l'affascinante Cedric Thorn, Adelaide si spaccia per una cameriera. Tutto comincia a sgretolarsi quando Cedric scopre lo stratagemma di Adelaide e questa viene notata da un giovane governatore molto potente, che vuole sposarla. La fanciulla non si è lasciata alle spalle la gabbia dorata della sua vecchia vita solo per diventare di proprietà di qualcun altro. Ma a essere davvero sconvolgente - o meravigliosa - è la fortissima attrazione proibita tra Adelaide e Cedric, che, se assecondata, li renderebbe due emarginati in un mondo selvaggio, pericoloso e inesplorato, e forse ne causerebbe perfino la morte.

Questo romanzo fa parte di una trilogia ma ognuno di essi è autoconclusivo. Ammetto che la cover e la trama che mi ha ricordato 'The Selection', me l'ha fatto finire dritto nella wish list! Voi cosa ne pensate?

WWW Wednesday #12



Buongiorno a tutti lettori! Dopo queste giornate festive che spero abbiate trascorso nel migliore dei modi, torno con la solita rubrica del mercoledì!

WWW Wednesday
                    What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?

Ho terminato giusto ieri sera un libro meraviglioso, quindi in questo momento non sto leggendo nulla.

              What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?


Ieri sera, in tarda serata, ho terminato uno dei più bei gialli/ thriller che ho letto negli ultimi due anni. Mi è piaciuto moltissimo e penso che Joel Dicker sia davvero un autore di talento che sa come tenere incollata alle pagine!


Questo libro è un libro interessante e crudo, tratta del bullismo e ne parlerò approfonditamente in un post ispirato anche dalla visione del telefilm 'Tredici'. Consiglio entrambi a tutti.


What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito? 

Premetto che non ne ho assolutamente idea,anche perchè sono in fremente attesa di alcuni sequel come 'Gabbia del re' e 'La moglie del califfo' ma per la challenge che sto seguendo servono libri dalle copertine rosse e rosa. Penso che mi butterò su 'Qualcosa' di Chiara Gamberale e 'Ally nella tempesta' di Lucinda Riley. Non escludo di leggere qualcosa di leggero come 'Love & gelato'. Se avete consigli su libri dalla copertina rosa o rossa, esprimetevi perchè nella libreria ne ho decisamente pochi!



Vi bacio fortissimo e ci sentiamo presto!
Cris 




domenica 2 aprile 2017

GDL: Tornando a ''Le origini'' degli Shadowhunters [ VII tappa - La Principessa]

Buongiorno a tutti lettori, oggi sono letteralmente in fibrillazione per l'uscita di questo post perchè facciamo il recap del libro più bello della serie, che mi ha stravolto la vita e mi ha rubato il cuore facendomi versare milioni di lacrime. 
Ma, andiamo con ordine. 

Insieme alle blogger di Legger-mente, Airals World Se ne leggon di libri, Ikigai, Lily's Bookmark, Il Salotto del Gatto libraio, Leggendo Viaggiando, Words of books, Libera tra i libri abbiamo cominciato il 1 febbraio un gruppo di lettura della serie di Cassandra Clare 'The Infernal Devices' . Dopo la lettura de 'L'Angelo'e 'Il principe' oggi tocca a 'La principessa'.

Permettetemi di spendere due parole per queste ragazze: sono semplicemente fantastiche, divertenti, mi hanno tenuto compagnia durante la lettura sclerando con me e persino Cee, che era impegnata con la sua laurea, ha sempre trovato il tempo per parlare con noi o per lasciarci un segno della sua presenza. 
Ilaria, la mia pro-spoiler, mi ha tenuto compagnia quasi passo passo ed era lei, che con continuità, mi stuzzicava la curiosità continuamente.
Leryn, che poi si chiama Cri come me, è stata una grande amica sempre presente per iniziative anche diverse da questa, ricordandosi di me e del mio angolino. 
Sonia è uno spasso, niente in più da aggiungere. 
Posso dirvi che oltre ad essermi arricchita leggendo una serie steampunk dai caratteri romantici davvero bellissima, ho incontrato delle blogger stupende. Quindi, grazie ragazze. 



                                    Urrà, non dovrò più dimostrare invano
                                   Che la sifilide demoniaca distrugge il cervello umano.
                                   Perciò, per quanto doloroso, non è stato invano
                                  Aver ucciso il verme affetto da quel morbo insano:
                                  Ora vi degnerete di credere a questo povero ciarlatano. 

Il nostro caro Will aveva proprio ragione: Benedict Lightwood è malato di sifilide demoniaca e nel primo capitolo, alla porta dell'Istituto, mentre Tessa sta provando il suo vestito da sposa, bussa Gabriel Lightwood, chiedendo l'aiuto del fratello. Il padre si è chiuso nello studio da oltre due settimane e si è trasformato in un verme dalle zanne giganti che uccide a morte chiunque sia di passaggio. L'intero Istituto, inclusa Cecily la sorellina di Will, si fionda a casa dei Lightwood e i Cacciatori riescono a uccidere il verme. In modo oltremodo paradossale, in quel momento torna da un viaggio anche la sorella maggiore dei Lightwood, Tatiana, di cui viene fatto a pezzi il marito, lasciandola vedova e incinta. 

Jem, alla fine dello scontro, è a pezzi e viene ricondotto da Will e Tessa all'istituto dove si scopre che Jem ha ormai terminato la sua medicina. Will, seguito da Cecily che cerca ancora invano di far tornare a casa suo fratello, va alla ricerca della droga di Jem, lo yin-fen, ma tutte le scorte sembrano essersi esaurite. 
Will e Tessa si recano dunque da Magnus Bane perchè decisi a trovare una cura e a impedire la morte della persona che amano di più. Will ha uno scontro con Wolsey Scott, ma riesce ad ottenere la promessa di un aiuto da Magnus che gli fa il dono di una collana di rubino. Questa collana è in grado di riconoscere la presenza di demoni e rappresenta come un pegno, una responsabilità che lo Stregone sente di avere verso Will, un giovane che prima non pensava di poter amare e che ora invece si vede rinnegato questo sentimento. 

- La maggior parte delle persone è già fortunata ad avere un grande amore nella propria vita. Voi ne avete trovati due.-
                                                  Wolsey Scott a Tessa

Tornati all'istituto trovano una sgradita sorpresa, la visita del Console Wayland. 
Il Console conduce con sé per un interrogatorio con la Spada Mortale Gideon e Gabriel, accusati di parricidio da Tatiana, interessata unicamente a salvare il buon nome e le proprietà dei Lightwood. In realtà, quello che il Console vuole è che i due ragazzi spiino Charlotte ed Henry per dimostrare all'Enclave quanto non siano adatti alla carica e farli desistere dalla nomina della donna come nuovo Console. Wayland si sente infatti oscurato e trafugato di potere dai comportamenti di Charlotte e vuole minare l'ammirazione che ha ottenuto dagli altri Shadowhunters. 
L'ultimo capitolo del recap si conclude poi con un pacchetto a sorpresa di Mortmain: propone uno scambio, cioè Tessa per lo yin-fen necessario alla sopravvivenza di Jem. 
Tessa si offre decisa per lo scambio, Jem rifiuta gettando il pacchetto nel fuoco, ma Will mette le mani nel focolare per salvare il pacchetto. Le mani di Will sono ustionate e Jem gli si avvicina per applicare un iratze mentre Tessa recupera ciò che è rimasto della medicina. Poi esce dalla stanza, lasciando Will ai rimproveri di Charlotte e Cecily.

Questo è in modo decisamente (poco) sintetico ciò che succede in questi capitoli, ma voi siete pronti a leggere del mio approfondimento?Andiamo a scoprire come si vestivano le donne nell'età vittoriana!


La moda vittoriana comprende un periodo in cui si svilupparono mode e tendenze dal 1830 al 1900 circa. Dal 1837 e grazie alla regina Vittoria erano fortemente adoperate le crinoline per creare l'effetto della cd gonna a ruota con abiti molto grandi e voluminosi. Il nostro periodo di riferimento, però, è dopo il 1873 (anno in cui Will e Jem si incontrano per la prima volta). 
A partire dagli anni '70, le donne cominciarono a preferire alle gonne a ruota abiti più snelli e aderenti, con balze voluminose, cappelli calati sulla fronte, e acconciature ricche di elaborati riccioli. Alcune donne indossavano posticci chiamati "scalpettes" e "frizzettes" per aggiungere volume ai loro capelli. 
I corsetti sempre più stretti modellano “vitini di vespa” che, contrastando con i fianchi fasciati e e i fondoschiena amplificati e sottolineati dalle ruches della “bustle”, trasformano la matrona vittoriana in una sirena sensuale. 
Alla cuffia si contrappongono cappelli a falda larghissima vistosamente ornati di fiori e piume in colori sgargianti (questo portò all'uccisione di numerosi uccelli in Florida, provocando le ire e le proteste degli ambientalisti dell'epoca) e le scarpe, sempre relegate ad un ruolo secondario, invece assumono un ruolo protagonista. 

moda eduardiana

Più affusolate e appuntite in punta e molto più stabili grazie al tacco a rocchetto basso detto alla “Luigi”, si “accollano” sempre più man mano che le gonne si accorciano, dando vita allo stivaletto Balmoral, un vero  e proprio ''must'' dell'epoca. 


Sperando che la mia tappa vi sia piaciuta, non mi resta che una cosa da fare: lanciare l'ultima sfida di questo GDL e darvi appuntamento alla prossima tappa con Leryn di Libera tra i libri. 

La mia sfida è molto semplice: fate il quiz presente a questo link , che vi dirà cosa siete (se uno Shadowhunter o un Nascosto) e poi raccontate un'avventura che potrebbe capitarvi nel mondo dei Nephilim. Non è necessario che sia qualcosa di molto lungo, ma che semplicemente stuzzichi la vostra fantasia. 
Ad esempio, io sono una Shadowhunter. 
Mi chiamo Kirsten Carstairs e sono una cugina alla lontana di Jem.
Ho rubato il cuore al suo parabatai, Will Herondale con molta fatica. Durante la missione contro gli Automi io e mio padre siamo intervenuti e gli ho salvato la vita con l'uso della mia frusta, poi ho chiesto accoglienza all'Istituto dopo essermi persa nei suoi occhi azzurri e ho iniziato ad allenarmi con lui, per riuscire a conquistarlo. Il comune amore per la lettura ha fatto sì che ci avvicinassimo fino a che, un pomeriggio, leggendo e commentando Lancillotto e Ginevra ci fu un bacio. Galeotto fu il libro! 

Voi invece? Vi ricordo che il racconto va inviato a Clary di Words of Books. Bacioni Cris!





mercoledì 29 marzo 2017

WWW Wednesday #11

WWW Wednesday

BUONGIORNO a tutti, miei amatissimi lettori! Sono tornata! Sono così felice di questa cosa che davvero penso non vi darò tregua per diversi giorni! 
Il programma della settimana è infatti molto ricco: ci saranno diverse recensioni, rubriche, un Let's talk about e last but not least, non dimenticate l'appuntamento con il gruppo di lettura 'Tornando a Le origini degli Shadowhunters' perchè inizieremo il recap dell'ultimo volume della trilogia!

What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?


Niente, incredibile ma vero. Non so cosa cominciare nonostante abbia diversi libri che mi aspettano in libreria. Se avete consigli, dispensatene!

What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?

 

La Principessa è la causa di tutto. Ho versato fiumi di lacrime e ho provato così tante emozioni da sentirmi completamente svuotata. Non sono stata capace di cominciare un altro libro dopo questa lettura perchè la mia testa e il mio cuore sono rimasti con Will, Tessa e Jem. 



L'unica cosa che ho iniziato e finito è stato un manga Marmalade Boy Little, il sequel di Marmalade Boy, in Italia conosciuto come il famosissimo Piccoli problemi di cuore. E' davvero molto carino, non vedo l'ora di acquistare gli altri perché per fortuna sono solo 4 in totale. 
Una particolarità? L'ho letto in spagnolo per migliorare la padronanza della lingua. 


What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito? 





Devo ammettere che sto uscendo dalla mia Reading slump perchè mano a mano sto slegando il mio filo con Tessa e Will però non ho davvero idea di cosa leggere. Mi ispirano due libri targati DeAgostini 'L'universo ha i tuoi occhi' di Jennifer Niven e 'Le ragazze vogliono la luna' di Janet McNally oppure il nuovo Newton 'La ragazza del dipinto' di Ellen Umansky.