venerdì 19 ottobre 2018

5 manga/ fumetti da leggere | 5 cose che...

Buongiorno lettori e bentornati sul blog! Oggi ritorna la rubrica delle 5 cose che con un tema molto interessante, soprattutto se non si è esperti del genere. Sto parlando di manga e fumetti, a cui io aggiungo le graphic novel perchè meritano uno spazio sempre più importante nel panorama della lettura. 

1. Kodomo No Omocha - Il giocattolo dei bambini


Rossana, l'anime che in Italia mi ha fatto compagnia durante la mia infanzia, è stato il mio manga che ho letto e di cui ho amato tutto: storia, disegni e persino il finale. 
Il titolo originale è Kodomo No Omocha, tradotto come Il giocattolo dei bambini, anche se le tematiche trattate non necessariamente si fermano a quella fascia d'età. Eric è stato il primo grande amore della mia vita e da piccola mi sentivo un po' Rossana, soprattutto per la chiacchiera logorroica e l'esuberanza. 

2. Marmalade Boy - Piccoli problemi di cuore


Continuando sulla scia della mia adolescenza, cito uno dei miei primi bookboyfriend: Yuri. 
Lui e Miki mi hanno fatto palpitare come solo le migliori ship riescono a fare. 
Merito anche di una sigla meravigliosa, il cartone mi ha fatto scoprire il manga e poi, mi sono finalmente goduta un finale speciale. 

3. Witch 


Pubblicato di nuovo in art edition con le cover di Mirka Andolfo, ho acquistato il fumetto al Salone del libro e l'ho adorato. Già da piccola le Witch mi piacevano molto anche se mal digerivo Will, preferivo Cornelia ( anche se ripensandoci, ha davvero un brutto carattere). 

4. Viola Giramondo


Questo fumetto ( ma è riduttivo chiamarlo così) è stato uno dei regali del compleanno e posso assicurarvi che è una lettura, ma non solo per bambini. Viola, figlia della donna cannone e di un entomologo, è una cittadina del mondo che insegna come la diversità sia arricchimento e come sia la famiglia a rappresentare la nostra vera casa. 

5. Non stancarti di andare


Questa graphic novel è nel mio cuore. Distanza e amore, perseveranza e lotta, attesa e mancanza in una storia che racconta con estrema gentilezza la gioia della vita che sta per nascere e dell'amore che, se vero, resiste alle prove più dure. 


Per oggi ho finito, ma ditemi, quali sono i vostri fumetti e manga preferiti? 



mercoledì 17 ottobre 2018

WWW Wednesday #46

Buongiorno lettori, come state? Oggi è mercoledì e posso aggiornarvi sulle letture delle ultime settimane, non vedevo l'ora perché questa è una delle mie rubriche preferite, permette infatti una maggiore interazione tra me e voi. Quindi, non dimenticate di raccontarmi le vostre letture e linkarle nei commenti. 

                               What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?



Sto continuando la mia lettura di questo bellissimo classico e anche se in inglese, è davvero molto scorrevole. 
Cassandra è un libro non molto grande ma scritto sotto forma di flusso di coscienza, quindi risulta non di semplice lettura.

              What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?



Meraviglie del fantasy, questi due libri mi hanno accompagnato tra la fine di settembre e l'inizio di ottobre e seppur per motivi diversi, mi hanno entrambi affascinato. Alcuni tra i migliori libri di quest'anno!


Ho finalmente iniziato Magic della Schwab e me ne sono talmente innamorata da iniziare e finire subito anche il sequel, Legend uscito per la Newton Compton l'11 ottobre. Trovate la recensioni di entrambi sul blog. 


Nonostante io abbia indovinato il colpevole, oggetto dei miei sospetti sin dall'inizio, sul movente mi sono sbagliata e mi ha sorpreso per la sua semplicità. Non ci sarei mai arrivata da sola, meno male che c'è Hercule Poirot. 

What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?


Presto leggerò in occasione del Review Party la nuova opera di Alessia Coppola 'Vision' e riprenderò la lettura interrotta a Parigi de 'La chimera di Praga' . 

E voi? Cosa state leggendo? Cosa avete finito di leggere?

Un bacione, Cris




lunedì 15 ottobre 2018

Release Party: 'Vision' di Alessia Coppola


Buongiorno lettori, come state? E' un lunedì faticoso per me perchè non mi sento troppo bene, ma non potevo non presentarvi la prossima uscita di Alessia Coppola.
Autrice di successo, notata sia dai lettori in self che da diverse case editrici e reduce da una presentazione combinata di fashion e design, pubblica Vision con la Corte Editore.


TITOLO: Vision
AUTORE: Alessia Coppola
EDITORE: La Corte Editore
GENERE: Distopico
PREZZO: 17,90 €
PAGINE: 384

2486. Reika vive in un mondo perfetto, in cui gli abitanti sono il risultato di un'attenta selezione genetica. Le razze sono suddivise in ghetti e a nessuno è permesso di oltrepassare i confini di Meridian City. Ma accadrà qualcosa che risveglierà in lei un potere sconosciuto. Arrestata e isolata, fuggirà e scoprirà un mondo diverso, perennemente in bilico tra la vita e la morte. Sotto l'assedio di una terribile minaccia, Reika verrà a conoscenza del grande inganno che ha tenuto sotto scacco la sua società perfetta e sarà pronta a fronteggiare ogni pericolo, con l'aiuto di Ares e degli altri Sopravvissuti. Conoscerà il dolore, la rabbia, ma anche l'amore e la verità. Sacrificherà se stessa, perché lei è la chiave per salvare i due mondi. Perché lei possiede l'occhio che tutto vede.

L'autrice 

Alessia Coppola è un’autrice, blogger e illustratrice pugliese. Artista poliedrica, nel 2014 ha aperto il blog letterario “Anima d’Inchiostro” e nel 2016 l’omonimo canale YouTube. Ha già all’attivo tantissimi romanzi pubblicati, tra cui Il Filo Rosso edito da HarperCollins Italia. Nel 2017 ha firmato un contratto con Newton Compton. Vision è il secondo romanzo con La Corte Editore.

Adoro i distopici e sono davvero molto curiosa di leggere qualcosa di Alessia, l'ho incontrata al Salone del libro ed è una persona meravigliosa. 
La trama promette grandi cose e non vedo l'ora di stuzzicare la vostra curiosità! 
Restate sintonizzati perchè a breve arriverà anche la recensione!

Bacini, Cris


giovedì 11 ottobre 2018

Review Party: 'Legend' di Victoria Schwab

Buon pomeriggio a tutti lettori, i miei problemi con il wifi ancora non si sono risolti e sono veramente nervosa in quanto posso pubblicare solo dall'ufficio di mio zio e ovviamente non posso farlo con continuità perchè cerco di non dare troppo fastidio. 


Tuttavia è un mese ricco di uscite interessanti e impegni qui sul blog e oggi in particolare festeggiamo l'uscita di un sequel molto atteso, 'Legend' di Victoria Schwab. 


Dopo la Notte Nera, una nuova minaccia incombe su Londra Grigia, Londra Bianca e Londra Rossa.
Sono passati quattro mesi da quando Kell ha trovato la pietra nera. Quattro mesi da quando ha incrociato il suo cammino con quello di Delilah, Rhy è stato ferito e i terribili gemelli Dane sono stati sconfitti. Ma, soprattutto, quattro mesi da quando la terra ha inghiottito il corpo di Holland insieme alla pietra, trascinandoli per sempre a Londra Nera. Le vite di Rhy e Kell ora sono indissolubilmente legate: se Kell muore, muore anche Rhy. Di notte, gli incubi perseguitano Kell con le immagini vivide degli eventi magici che si sono susseguiti e con il ricordo di Lila, sparita come era sua intenzione sin dall’inizio. Intanto, mentre a Londra Rossa fervono i preparativi per i Giochi degli Elementi, una competizione magica internazionale, un’altra Londra si sta lentamente risvegliando. Come un’ombra che, invece di dissolversi al mattino, accresce la sua oscurità, Londra Nera sta nuovamente interferendo con l’equilibrio magico. E per ripristinare l’ordine è necessario che un’altra Londra cada…

Ho terminato la lettura di Magic pochi giorni fa quando presa dalla gioia di continuare subito il racconto delle avventure di Kell e Lila, ho cominciato Legend. 
L'ultima pagina di Magic ci aveva lasciato sul molo di Londra Rossa con Kell e Lila pronti a dirsi addio dopo le incredibili avventure vissute insieme. 
Quello sfiorarsi le labbra e quell'addio frettoloso avevano lasciato il mio cuore stretto in una morsa e Legend non ha aiutato. Infatti, nella prima parte del romanzo, che si rivela essere molto introspettivo, scopriamo cosa è successo a Kelle, Lila e Rhy dopo la cosidetta Notte Nera. 
Lila, alla ricerca della propria identità, prende il largo sul vascello del corsaro Alucard Emery e a servizio della Corona, mettendosi continuamente alla prova sia con le sue abilità di ladra che di maga. 

Kell, d'altro canto, deve fare i conti con le conseguenze delle sue azioni. Dopo gli avvenimenti tragici e la caduta dei gemelli Dane, tutti sembrano addossargli la colpa dei corpi posseduti e poi uccisi dalla pietra. Inquieto e più oscuro, Kell non smette di assumere il ruolo di fratello maggiore per Rhy, costretto a farei conti con il sigillo dell'anima imposto dalla magia dell'Antari. 
Contemporaneamente fonte di dubbi e di affetto, il rapporto di Kell e Rhy si fortifica, legando insieme le loro emozioni, i loro dubbi e incertezze. 
Re e regina, forse troppo premurosi nei confronti dell'erede, sembrano aver relegato Kell da membro della famiglia a fonte di guai e prigioniero del palazzo.
Questo romanzo, essendo il secondo di una trilogia, si caratterizza per essere un romanzo di transizione che fa da ponte tra gli scoppiettanti eventi del primo romanzo ,i viaggi tra le diverse Londra, la magia come caos e vita, la leggenda di Londra Nera e la conclusione del terzo volume, di cui ho grandi aspettative. 

Complice il nuovo re di Londra Bianca e i magici giochi degli Elementi, non manca nella seconda parte del libro un'altalenante sequenza di azioni da cardiopalma con un finale mozzafiato. 
Ammetto che nel primo romanzo, lo stile lento e descrittivo della Schwab mi aveva irritato, salvo poi aver cambiato completamente idea alla fine del libro. 
Stavolta, abituata alla narrazione descrittiva e per certi versi introspettiva, ho potuto godere a pieno del romanzo. 

                   Verdetto: Dipendente (4.5 solo perchè aspetto un degno finale!)

Andate in libreria e leggete questa serie se avete voglia di un fantasy originale e particolare con un world building sui generis e dei personaggi da amare!
Bacioni, Cris

lunedì 8 ottobre 2018

Welcome Party: 'Sarah. Vita di Sarah Jessica Parker' di Roberta Zeta

Buongiorno lettori e buon lunedì!
Oggi iniziamo la settimana con una segnalazione bellissima, sto parlando del libro edito da Hop! Edizioni che racconta la vita di Sarah Jessica Parker.


Chi non conosce Sarah Jessica Parker? Icona di stile e di indipendenza in una New York,città dalle mille possibilità, questa attrice ci ha accompagnato nell'adolescenza attraverso relazioni finite e incontri fortunati, una passione smodata per scarpe e borse e il celeberrimo Mr. Big in Sex and the City come Carrie Bradshaw.
Ma qual è la sua vita? Quella che scorre tra eventi glamour e la tranquillità del proprio appartamento?
Hop!Edizioni e l'autrice Roberta Zeno ci mostrano la sua brillante vita attraverso le pagine di questo nuovo libro illustrato, edito nella collana Per Aspera ad Astra.

 
Carrie Bradshaw, protagonista della serie TV “Sex and the City”, ha regalato a Sarah Jessica Parker una notorietà planetaria e un destino non immaginabile, stando almeno alle premesse. C’era una volta, prima di Carrie, Sarah: una bambina intelligente e vivace, nata in Ohio, da una famiglia poverissima, ma convinta dell’importanza dell’arte nella vita di ogni persona. Nonostante un’infanzia da romanzo di Dickens, Sarah ha coltivato, con immensi sacrifici, la propria vocazione artistica e cominciato prestissimo a recitare in teatro e poi al cinema. Fino alla consacrazione in quel ruolo che l’ha resa notissima in tutto il mondo, in una delle serie TV che hanno cambiato il volto della televisione e per cui i suoi ruoli, non solo di protagonista ma anche di produttore esecutivo, sono stati fondamentali. Dopo la fortunata parentesi del serial, Sarah Jessica Parker, insieme alla carriera di attrice, porta avanti diversi progetti personali in ambito umanitario, culturale e imprenditoriale con l’equilibrio e la pacatezza che la contraddistinguono. C’è molto della bambina di Nelsonville nella Sarah di oggi: una donna intelligente, pragmatica e di grande cuore. Ottava uscita della collana “Per aspera ad astra. La forza delle donne”
 
Ma chi è Roberta Zeta, autrice di questa opera meravigliosa?
 
Casualmente laureata in legge, disegna da sempre e dal 2007 lavora come illustratrice per moda e magazine. Tra i suoi clienti figurano Harper Collins, Mondadori, Saatchi & Saatchi. Le sue illustrazioni sono state incluse dalla Triennale di Milano nel Nuovo vocabolario della moda italiana. Ha pubblicato libri per bambini e ragazzi con Kite Edizioni, Edizioni EL e con le case editrici francesi Pocket e Pocket Jeunesse. Per Hop! ha pubblicato il volume Audrey, per questa stessa collana. Collabora come content editor per Picame, web magazine impostosi come punto di riferimento per la visual art e l’illustrazione. La sua è una tecnica mista a matita su carta, acquerelli, disegno vettoriale e colore digitale 
L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridonoÈ questo che succede con gli obiettivi. Quando ci concentriamo troppo sul risultato, ci perdiamo il divertimento del viaggio. Ci perdiamo la deviazione che ci porterà a qualcosa di ancor più gratificante. Ci piace stabilire degli obiettivi perché ci danno la sensazione di avere il controllo. Ma il controllo è solo un'illusione. Perché a volte a terra gira e dobbiamo cavarcela nel posto in cui siamo finiti, che sia sulla terra o no.
                                                                                                                       Carrie Bradshaw