mercoledì 20 giugno 2018

Release Party: 'Dark Tournament: Vinci o Muori' di Elisa S. Amore

Buongiorno a tutti lettori, oggi giornata ricca di post. Sono eccitatissima all'idea di potervi parlare del ritorno di Elisa S. Amore con nuovi ed entusiasmanti protagonisti, Drake e Stella. 




Drake è un Angelo della Morte. Ha perso la sua fidanzata, Stella, molti anni fa e da allora è diventato uno spietato Giustiziere o, come lo definiscono i suoi fratelli, uno "sciupa-anime". Dovrebbe limitarsi a uccidere i mortali che gli vengono assegnati e accompagnare la loro anima nell’aldilà, ma Drake preferisce assicurarsi che il loro trapasso sia piacevole.

Finché lui stesso non rimane ucciso e finisce all’Inferno.

Le Streghe, regine degli Inferi, lo tengono prigioniero nel loro castello, dove combatte come loro schiavo per compiacerle… e per eccitarle. Per Drake la prigionia non è poi così male, fino a quando scopre che anche Stella è all’Inferno e vaga dispersa nella Selva oscura.

Drake non ha più dubbi: deve trovarla. Non importa quali pericoli o creature mostruose dovrà affrontare per riuscirci.

Stella però non è più la stessa ragazza che lui conosceva. L’Inferno l’ha messa a dura prova e ora è sul punto di perdere la sua umanità. Ma Drake farà di tutto per riconquistarla...

Attraverso la voce pungente e spensierata di Drake, Elisa S. Amore torna con una nuova avventura che vi catapulterà nel cuore dell’Inferno. Un romanzo pieno d’azione che segue le vicende di due anime che faranno di tutto per sopravvivere ai pericoli dell’Inferno… sempre che prima non si uccidano tra loro.

INTENSO. ROMANTICO. DIVERTENTE.

Perfetto per i fan di The 100, Harry Potter, The Maze Runner e Hunger Games.
RISCHIERESTI LA TUA ANIMA PER SALVARE CHI AMI?




La mia recensione
Chi non ha mai letto nulla di Elisa dovrebbe proprio recuperare! La trilogia Touched, tradotta con grande successo in spagnolo e inglese, ha rappresentato un vero e proprio fenomeno mediatico, tanto da suscitare l'interesse di una casa editrice importante come la Nord. 
I quattro volumi della sua prima storia, quella di Evan e Gemma, potrebbero mostrarvi apertamente cosa è riuscita a fare l'autrice: creare una storia originale, appassionata, piena di azione e di romanticismo. Una forte caratterizzazione dei personaggi secondari ha permesso a noi lettori di affezionarci anche a loro, così mentre aspettavamo un romanzo su Simon e Ginevra, Elisa ha scritto una trilogia sulla storia di Drake e Stella. 
Drake, come i suoi fratelli Evan e Simon, è un Sotterraneo, un figlio di Eva: Angeli della Morte che hanno il compito di traghettare le anime verso l'Eden, il paradiso. 
Non è un semplice passaggio, ma una scelta: quando un'anima perde la vita ad attenderla c'è anche una Strega, pronta a promettere ogni tipo di bene per garantire il posto di quell'anima all'Inferno. 
E' quello il posto in cui è finito Drake cercando di aiutare i suoi amici. Sottoposto ma non sottomesso alla volontà di Kreeshna, una delle più crudeli tra le Streghe infernali, egli combatte per lei nell'Opalion, un torneo all'ultimo sangue che vede scontrarsi i Campioni delle singole streghe per la loro gloria. 
Quando Drake scopre che all'Inferno c'è anche la sua adorata Stella, l'unica donna che abbia mai amato e da cui è stata lontana per secoli, decide di fuggire e di raggiungerla per salvarla. 
Ma Stella, pur conservando l'umanità e la bontà posseduta in vita, è diventata una guerriera astuta e valorosa, potente e rispettata. Rivedere Drake significa avere di fronte il motivo per cui si trova in quel posto terribile,poichè è in nome di quel grande amore e della promessa di rivederlo che era diventata altro da sè.
Drake è pronto a tutto pur di riconciliarsi con il suo amore a lungo perduto e di condurla lontano da questa vita irta di pericoli, ma non sa che a tessere i fili della ragnatela c'è un'altra persona, che mira a separare i due giovani e a sottomettere il Sotterraneo per la propria grandezza. 
Drake dovrà fare una scelta: decidere di partecipare al Torneo Nero e finire nell'Oblio per sempre in cambio della salvezza dell'unica persona che rappresenta tutto.
 Elisa, come sempre, riesce a creare dei romanzi ricchi di passione e di romanticismo,senza risultare melensa o eccessiva. La forza di questo romanzo sono, però,le descrizioni. 
L'autrice ancora una volta ha saputo creare un mondo originale, complesso, con ambientazioni che ricordano ora scene futuristiche (come le prove e le armi virtuali) ora borghi medievali (con selve oscure e castelli mastodontici). 
Ma non è tutto: l'Inferno pullula di creature e mostri spietati, da combattere per sopravvivere e in grado di mettere fine alla vita di ogni anima Dannata.
Questo denota un'incredibile fantasia e genialità, perchè i protagonisti sono continuamente sottoposti a colpi di scena incredibili.
Alla fine l'Inferno non è altro che questo: una continua lotta per sopravvivere.
E' questo che negli anni ha forgiato Stella, uno dei miei personaggi preferiti in assoluto. Pu amando Drake, è libera, forte e indipendente e il sacrificio, la lotta del ragazzo sono comunque ridimensionate dalla grinta e dal coraggio di lei.
Ho apprezzato anche le Myzhiae, le ancelle delle streghe, in particolar modo Kethra e ovviamente tutti gli alleati che in qualche modo hanno aiutato Drake e Stella nella loro avventura (si, Gurdan, parlo di te!)
Drake è il solite folle e simpatico spaccone, un dongiovanni incallito ma leale con Stella e i suoi amici, pronto a dare tutto. Un personaggio che avevo già imparato ad apprezzare con la prima serie e che sono curiosa di riscoprire in questa nuova trilogia. 
Come al solito, un lavoro ben fatto!

Verdetto: Dipendente



Titolo: Dark Tournament. Vinci o Muori
Autrice: Elisa S. Amore
Prezzo: 2,99 (eBook - offerta lancio, poi 3,99 euro), 17,76 euro (cartaceo copertina rigida), 11,00 euro (cartaceo copertina morbida)
Pagine: 230 (copertina rigida) 304 (copertina morbida)
Genere: paranormal romance - fantasy
Editore: self publishing

Data di pubblicazione: 20 Giugno 2018

L’autrice
Elisa S. Amore è un’autrice di romanzi fantasy e romance. In Italia ha pubblicato con la casa Editrice Nord la saga Touched, composta da quattro volumi, di cui il primo è La carezza del destino. Subito dopo il debutto negli Stati Uniti, Elisa ha scalato le classifiche americane piazzandosi ai primi posti e conquistando migliaia di lettori. Grazie al suo successo, ha lavorato alla produzione dei suoi audiolibri in uno studio di Hollywood con Matt Lanter (Beverly Hills 90210, Timeless, Star Wars), l’attore che l’ha ispirata durante la stesura della saga, nonché con la narratrice di Twilight e Divergent, Emma Galvin.

Vanity Fair l’ha definita ‘uno dei pochi fenomeni del self-publishing italiano.’ Col suo nuovo romanzo, Dark Tournament, Elisa S. Amore torna in Italia con una nuova avventura che vi catapulterà nel cuore dell’Inferno. Un romanzo intenso e divertente che vi lascerà col fiato sospeso fino all’ultima pagina.
Unisciti alla sua community per rimanere sempre aggiornato sulle novità:
 www.ElisaSAmore.com/vip-list-IT

Seguila sui Social Network:
facebook.com/eli.amore
 twitter.com/ElisaSAmore
 instagram.com/eli.amore


La serie è così composta: 
- La carezza del destino
- L'inganno della notte
- Il potere dell'oscurità
- Il canto della morte (i miei feels in questo libro :C)

La nuova trilogia:
- Dark Tournament: Vinci o Muori (in uscita oggi 20 giugno)
- Rogue Arena: Fuga dall'Inferno ( prossimamente)
- Untitled

La trilogia potrebbe porsi in ordine di lettura tra il terzo e il quarto libro della prima serie, quando ci viene presentata Stella per la prima volta. 
I romanzi sono chiaramente indipendenti ma vi consiglio di leggerli tutti in ordine così da poter comprendere a pieno il ruolo dei Figli di Eva e delle Streghe, oltre che conoscere meglio la storia, la vita e la famiglia di Drake. 

Su questi blog, potete seguire le altre iniziative relative all'uscita di questo romanzo: 
Coffee&Books - Il mondo di sopra - Viaggiatrice pigra - We Found Wonderland in Books - Libri al Caffè - Sogno tra i libri - Lettrici impertinenti - Book Lover - Leggere Romanticamente&Fantasy - Sognando tra le righe - Chronicles of a Bookaholic - Never Stop Dreaming Book Blog - Le passioni di Brully - The Mad Otter - Sognare Leggi e Sogna - Airals World - Il tempo dei libri - Milioni di particelle - Books to Read - Le tazzine di Yoko

Un abbraccio, Cris


martedì 19 giugno 2018

Blog Tour: 'Ti lascerò andare' di Claire Norton - Review Party

Buongiorno a tutti lettori e bentornati sul blog! Oggi vi parlerò di un romanzo davvero molto particolare che mi ha toccato il cuore, sto parlando di 'Ti lascerò andare' di Claire Norton. 


Evan Kester ha tutto ciò che può desiderare: è un ricco chirurgo, vive in Florida, è un uomo attraente e di successo. Ma da venticinque anni le sue notti sono tormentate dallo stesso incubo: la terribile immagine dell'uomo che rapì sua sorella Kelsie davanti ai suoi occhi, lasciandolo pietrificato dallo shock e dalla paura. Un giorno, nel parco dell'ospedale in cui lavora, viene avvicinato da un bambino sconosciuto che insiste per parlargli: sa per certo che Kelsie è ancora viva, e che si trova in pericolo. Lo aiuterà a trovarla, ma a una condizione… Inizia così per Evan un'avventura ai confini dell'ignoto, una caccia contro il tempo alla scoperta di verità sepolte da anni, che faranno vacillare il suo mondo e che condurranno il suo destino a intrecciarsi con quello di altri uomini e di altre donne: una moglie distrutta per il tradimento del marito, una madre che ha perduto quasi tutto, un giovane in lotta per la sopravvivenza.

Kelsie è sparita quando era molto piccola, rapita da un energumeno che l'ha portata via da suo fratello in un tiepido giorno d'estate. Le cose non sono state più le stesse per Evan e la sua famiglia: mamma e papà avevano affrontato il lutto perdendosi di vista, addossandosi colpe a vicenda mentre Evan, senza affetto, cresceva divorato dai sensi di colpa. 
Summer è una giovane donna, costretta a un lavoro che odia, senza amici, senza amore, con un padre crudele e una madre ugualmente colpevole. Un diario e un sogno la portano a Miami, in Florida, ma la vita che le si prospetta è meno entusiasmante di ciò che pensava. 
Angie è una donna in carriera, con un marito che ama, ma il cui ventre è vuoto. Il suo desiderio di avere dei figli l'ha torturata nel tempo fino a distruggere il suo stesso matrimonio. 
Così decide di farla finita. 
Susan è una mamma precisa, rigorosa che attende il ritorno dei figli dopo una giornata fuori con il papà, ma una volta a casa tutto ciò che scopre è che della sua famiglia, non è rimasto altro che Nathan.
Lena è una fotografa eccezionale, a cui spetta una decisione terribile sul destino di suo fratello Luca, in coma irreversibile. 
Tutte queste anime, che apparentemente vivono vite autonome, affrontando il dolore, la tristezza, la solitudine rappresentano altrettante storie di donne e uomini che la vita ha deciso di legare insieme attraverso un filo. Il leitmotiv del romanzo è l'ineluttabilità della vita umana, la sua imprevedibilità, l'incapacità di prevedere le cose, il fatto che a volte sfuggano al raziocinio. 
E' allo stesso tempo un invito a godere, minuto per minuto, delle gioie che la vita ci riserva. Non diventare vuoti, aridi, spenti, preordinati: è un invito a conservare la meraviglia e lo stupore che i bambini tengono dentro di sé sin dal loro primo vagito. Abituati a una vita fatta di programmi, di orari e appuntamenti da rispettare, dimentichiamo le piccole cose: un bacio prima di uscire, un sorriso a un passante cordiale. 
Lasciamo che le giornate brutte pregiudichino quelle belle. Perdiamo il senso dell'orientamento, smettiamo di osservare l'immensità del cielo o la vastità del mare. 
Questo romanzo è un invito a vivere senza remore. 
Ho apprezzato le singole storie, gli accadimenti e il filo che ha tenuto insieme tutte queste storie però lo stile di scrittura mi ha affaticato. Il romanzo, scritto da diversi punti di vista, è spesso scritto da paragrafi: dunque, non riesci a figurarti il dolore o la disperazione di uno due personaggi che passi ad altro; inoltre, talvolta i dialoghi (specie tra Evan e Casper) mi sono parsi forzati, come la love story, cosa che mi ha fatto storcere il naso. 
Avrei preferito una caratterizzazione più nitida e una narrazione più veloce, ma il libro mi ha lasciato un senso di dolce amarezza. Il dolore non può essere cancellato, ma ad esso si può sopravvivere ed essere liberi. 

                                             Verdetto: Stuzzicante (3 stelline e mezzo) 

L'immagine può contenere: testo
Seguite le varie tappe del blog tour, domani tocca a me presentarvi libri con la stessa profondità e con un eguale messaggio di Ti lascerò andare. Stay tuned!
Baci, Cris 

sabato 16 giugno 2018

Cover Love #19

Salve a tutti lettori, buon sabato!
Finalmente dopo più di due mesi riesco a tornare con la mia rubrica preferita: Cover Love! 



Cover Love è la rubrica inventata da Glinda che consiste in una classifica formata da tre copertine fantastiche. Voi potrete commentare e modificare la mia classifica a vostro piacimento.

L'ultima classifica vi ha visto in seria difficoltà, tanto che tra Restore me e The surface breaks è stata una scelta ardua. A quanto pare il tema marino ha vinto sulla nuova bellissima cover di Tahereh Mafi. Tutti concordi invece sul terzo posto di A thousand nights. 




Ovviamente dopo tanto tempo era necessario un ritorno in grande stile, quindi preparatevi a copertine scoppiettanti! 
Al primo posto, Evermore di Sara Holland, attesissimo seguito di Everless: la copertina è favolosa, sembra prendere vita dal rosso del fuoco che sembra circondare la città incantata. 


In the land of Sempera, the rich control everything - even time. Ever since the age of alchemy and sorcery, hours, days and years have been extracted from blood and bound to iron coins. The rich live for centuries; the poor bleed themselves dry.

Jules and her father are behind on their rent and low on hours. To stop him from draining himself to clear their debts, Jules takes a job at Everless, the grand estate of the cruel Gerling family.

There, Jules encounters danger and temptation in the guise of the Gerling heir, Roan, who is soon to be married. But the web of secrets at Everless stretches beyond her desire, and the truths Jules must uncover will change her life for ever ... and possibly the future of time itself.

(trama del primo per evitare spoiler) 

Al secondo posto Grace and Fury, tradotto in italiano come Iron Flowers
La copertina è accattivante e il romanzo lo è anche di più. Non poteva mancare in questa classifica!


In un mondo governato dagli uomini, in cui le donne non hanno alcun diritto, due sorelle non potrebbero essere più diverse l'una dall'altra. Nomi è testarda e ribelle. Serina è gentile e romantica e ha sempre desiderato diventare una delle Grazie, una delle mogli del principe. Ma il giorno in cui le due ragazze si recano a palazzo, Nomi come ancella, Serina come candidata Grazia, accade qualcosa di inaspettato che cambierà per sempre le loro vite. Perché contro ogni previsione è proprio Nomi a essere scelta dal principe come sua donna, non Serina... E mentre per Nomi inizia così una vita a palazzo, tra sfarzo e pericolosi intrighi di corte, Serina, accusata di tradimento per aver mostrato di saper leggere, viene confi nata nell'isola di Monte Rovina, una prigione di donne ribelli in cui per sopravvivere occorre combattere e uccidere. Per entrambe, la fuga è impossibile e un solo errore potrebbe signifi care la morte. 

Al terzo posto, Onyx & Ivory di Mindee Arnett: un libro dalle atmosfere gotiche ma incredibilmente d'impatto!

They call her Traitor Kate. It’s a title Kate Brighton inherited from her father after he tried to assassinate the high king years ago. Now Kate lives as an outcast, clinging to the fringes of society as a member of the Relay, the imperial courier service. Only those most skilled in riding and bow hunting ride for the Relay; and only the fastest survive, for when dark falls, the nightdrakes—deadly flightless dragons—come out to hunt. Fortunately, Kate has a secret edge: she is a wilder, born with magic that allows her to influence the minds of animals. But it’s this magic that she needs to keep hidden, as being a wilder is forbidden, punishable by death or exile. And it’s this magic that leads her to a caravan massacred by nightdrakes in broad daylight—the only survivor her childhood friend, her first love, the boy she swore to forget, the boy who broke her heart.

The high king’s second son, Corwin Tormane, never asked to lead. Even as he waits for the uror—the once-in-a-generation ritual to decide which of the king’s children will succeed him—he knows it’s always been his brother who will assume the throne. And that’s fine by him. He’d rather spend his days away from the palace, away from the sight of his father, broken with sickness from the attempt on his life. But the peacekeeping tour Corwin is on has given him too much time to reflect upon the night he saved his father’s life—the night he condemned the would-be killer to death and lost the girl he loved. Which is why he takes it on himself to investigate rumors of unrest in one of the remote city-states, only for his caravan to be attacked—and for him to be saved by Kate.

With their paths once more entangled, Kate and Corwin have to put the past behind them. The threat of drakes who attack in the daylight is only the beginning of a darker menace stirring in the kingdom—one whose origins have dire implications for Kate’s father’s attack upon the king and will thrust them into the middle of a brewing civil war in the kingdom of Rime

E ora? Votate! 


venerdì 15 giugno 2018

5 canzoni Disney preferite tratte dai film Disney| 5 cose che...

Buongiorno a tutti lettori, come state? Oggi è venerdì e finalmente si vede la luce di questo tunnel di lavoro e studio così potrò dedicarmi completamente al blog e alle mie letture. Possibilmente anche la laurea! :')

Coomunque, oggi l'appuntamento con 5 cose che è davvero bellissimo: vi devo parlare delle mie 5 canzoni preferite tratte dai film Disney. Ho scelto le mie e poi ho chiesto a mia madre, mia sorella e la mia migliore amica quali fossero le proprie e ne è uscito un confronto davvero molto divertente e musicale!

                                                      Il mondo è mio - Aladdin 


Con po' di follia e magia, 
tra stelle e comete volerò..

Questa canzone è dolcissima e molto romantica, ogni volta che guardo questa scena sul tappeto volante mi vengono gli occhi a cuoricino! 

Siamo un'unica realtà - Il re Leone II


Con orgoglio e lealtà, 
siamo un'unica realtà 
e nessuno la spezzerà MAI!

Kiara è uno dei miei personaggi preferiti e il Re Leone II è un film che mi emoziona ogni volta: questa scena padre - figlia mi ricorda l'amore della famiglia, specie del mio papà. 


Come Vorrei - La Sirenetta


Vedrei anch’io la gente che
Al sole sempre sta come vorrei
Essere lì, senza un perché in libertà!

La Sirenetta è uno dei miei film Disney preferiti, anche perchè sono innamorata del mare e da sempre sogno di diventare una sirena, ma ahimè...Mi devo arrendere alla realtà. 

                                            L'amore troverà la via - Il Re Leone II

                                       

                                                       L'amore troverà la via
                                                        Non mi perderò con te
                                                       Mi sentirò a casa mia
                                                  Due note fanno un'armonia
                                                  Che nasce dentro al cuore
                                                       Per noi due l'amore
                                                             Troverà la via

Questa canzone è così romantica, la adoro! Sono innamorata della storia tra Kiara e Kovu, contro tutti e in grado di cambiare il loro mondo. 

                                                      Farò di te un uomo - Mulan 

                                        

                                                                E sarai veloce 
                                                          com'è veloce il vento
                                                                   E sarai 
                                                     un uomo vero senza timore

Mulan è l'emblema della donna guerriera che riesce dove nemmeno uno dei migliori strateghi riesce: salvare la Cina. Come non si può amare un personaggio come lei? 

Un Bonus per Anastasia, uno dei miei cartoni preferiti di sempre, ma che non è Disney: tutte le canzoni di questo film sono stupende, un posto speciale hanno 'Quando viene Dicembre
e 'Il mio inizio sei tu'. 

                                 Ci sarò per la fine del mondo, ci sarò per amarti di più, 
                                                      e così se chiami rispondo
                                                         Il mio vero inizio sei tu!


Un abbraccio cantato, 
la vostra per sempre principessa Cris

martedì 12 giugno 2018

Review Party. 'Ink' di Alice Broadway

Buongiorno lettori, questa settimana sarò latitante perchè tra lavoro e studio è difficile riuscire a stare dietro anche alle letture e al blog. Ma oggi non potevo mancare al review party organizzato dalla mia tata insieme a delle blogger fantastiche per presentarvi una nuova uscita della Rizzoli, 'Ink'. 





Immagina un mondo in cui ogni tua azione, ogni evento della tua vita ti viene tatuato sulla pelle, perché tutti lo possano vedere. Immagina se avessi qualcosa da nascondere…Non ci sono segreti a Saintstone: dall’istante in cui si nasce, successi e fallimenti vengono tatuati sulla pelle, così che tutti possano vederli e giudicarti, come un libro aperto. E proprio un libro i morti diventano: la pelle viene asportata, rilegata e consegnata ai familiari, come antidoto all’oblio che è ancora più temibile della morte. A patto che le pagine della vita superino il giudizio del consiglio: in caso contrario il libro viene gettato alle fiamme, e con lui il ricordo di un’intera vita. Quando l’amato papà muore, Leora, sedici anni, è convinta che il giudizio su di lui sarà pura formalità, e invece si rende conto che l’uomo nascondeva dei segreti, ma che di segreti ne cela anche il Consiglio…

Ink ha una trama molto originale: ci troviamo in un mondo in cui è importante avere sulla pelle i marchi che segnano la tua vita: nascita, morte, successi personali, amori, figli, morti. 
Dietro questi tatuaggi, si può leggere la storia di ogni persona che dopo la morte, viene sottoposto allo scuoiamento. Della propria pelle si fa un libro, che consente la redenzione da ogni peccato e una vita felice nell'aldilà. 
D'altro canto, questa società così organizzata sembra terrorizzata da un popolo scacciato, quello degli intonsi, definito vile, crudele, ribelle. 
Per Leora, la protagonista, non è difficile credere che tutto sia esattamente come gli è stato insegnato, ma poco dopo aver assistito a una marchiatura pubblica, sanzione per un uomo che aveva commesso un reato, scopre dei segreti su se stessa e sulla propria famiglia che cambieranno per sempre la sua vita. Il padre, ammalato da tempo, è morto, lasciando dubbi e incertezze nel cuore di una ragazza che l'ha amato profondamente ma di cui non conosceva tutto. La prima reazione di Leora è la rabbia, l'odio, poi subentra una strana accettazione, un fuoco ribelle con cui il cerchio si chiude.
Come dicevo, la storia è davvero promettente: le prime cento pagine, che sono in qualche modo introduttive del nuovo mondo in cui veniamo catapultati, sono piuttosto lente ma quando le cose si movimentano, la lettura scorre piacevolissima e intensa. 
Ho qualche parola da dire sui personaggi: l'autrice è stata incredibilmente brava perchè attraverso la protagonista tendiamo ad avvertire dei sentimenti contrastanti e finiamo per fidarci delle persone sbagliate e la neghiamo a coloro che tradiranno. 
Ad esempio, Verity, la migliore amica di Leora è davvero un bel personaggio: ha lavorato una vita intera per realizzare il proprio sogno di lavorare alla pesatura delle anime ma resta accanto alla sua amica, anche quando questo significa perdere tutto per lei. 
Karl e Oscar, due comparse brevi ma degne di nota, sembra che siano interessati alla protagonista ma le fanno del male, seppur in modi diversi. Sono curiosa di scoprire come l'autrice evolverà la storia. perchè Karl ha indossato un'armatura di disprezzo celando invece preoccupazione e gentilezza e perchè Oscar ha creato piccole oasi felici, tradendo la fiducia di Leora. 
Infine, lei, Leora. Mi dispiace dire che non ci siamo trovate d'accordo su molti atteggiamenti: il suo comportamento, per quanto in parte giustificato, l'ho trovato dall'inizio alla fine terribilmente immaturo, incapace di afferrare con sensibilità i sentimenti altrui, preferendo solo guardare a se stessa. Leora deve affrontare una verità scomoda, terribile, ma durante il libro, molti sono quelli che si prodigano per lei, che le tendono una mano per aiutarla a capire. 
Il finale, poi, è stato ciò che da parte sua mi ha deluso di più: le idee, soprattutto se radicate nell'odio e nella rabbia, hanno bisogno di tempo per essere modificate. Non bastano solo le parole, seppur parole bellissime. Spero che nel sequel potrò rivalutare la sua scelta e capire che l'ha fatta cn consapevolezza. 
Una delle parti che ho adorato di più del romanzo sono state le favole con cui vengono spiegati alcuni dei costumi di Saintstone, la capitale in cui vive Leora e la sua famiglia: alcune ricordano storie che conosciamo già, altre sono nuove, moderne ma dolci, delicate, una carezza per l'animo. Un piacevole extra tra i pensieri tristi, confusi e a volte impazienti di Leora. 
In conclusione, un libro affascinante con alcune cose da migliorare. 

                                              Verdetto: Dipendente (o quasi, 3.75)




Che tatuaggio ti faresti? 


Non sono un'amante dei tatuaggi a onor del vero, mi piacciono solo se piccoli, eleganti, e che abbiano un significato profondo. 
Prima di incontrare la mia migliore amica, non avrei nemmeno mai pensato di farmene uno. 
Poi, un giorno, mentre eravamo a Ravenna, lei mi ha chiesto di fronte a un tatto shop di farne uno, ovviamente le ho risposto che era una cosa impegnativa e che dovevo esserne convinta. Poi a novembre, le ho fatto la sorpresa ed ecco che è spuntato questo piccolo marchio (che amo!) sul mio polso. 
'Mai senza' significa che non rinunceremo mai l'una all'altra, qualsiasi siano le difficoltà che la vita ci metterà davanti.
Non penso di volere altri tatuaggi, ma se proprio dovessi sceglierne uno, sarebbe una frase che in qualche modo mi rappresenta o mi aiuta nei momenti di difficoltà,oppure potrebbe essere qualcosa sul mio amore per i libri, ma non ci ho mai pensato veramente.