venerdì 20 novembre 2015

I Cavalieri di Albion: Recensione 'Albion' & 'Ombre' di Bianca Marconero

Buongiorno a tutti lettori! Ho appena finito di leggere 'Ombre', seguito di Albion e ho deciso di accendere il computer e di scrivere, ho scelto di parlarvi di tutto quello che mi è passato per la testa da quando sono entrata nel meraviglioso mondo di Albion. E la prima cosa che ho pensato stamattina èstata : 'Cara Bianca, non so davvero se ti amo o se ti odio. Non posso non amarti perchè non posso smettere di pensare ai miei adorati Cavalieri e al fatto che li adoro tutti indistintamente ed è solo merito tuo e del fatto che hai un talento innato. Tuttavia non posso non odiarti perchè possibile mai che un lieto fine per Marco non ti piaccia proprio?'. Ma andiamo con ordine, per tutti quei (pochi) che non hanno idea di cosa parlo, oggi recensirò per voi 'Albion' di Bianca Marconero.







Albion 

 Marco Cinquedraghi è un ragazzo privilegiato, ma non fortunato. Cresciuto senza madre, privato del fratello maggiore, morto misteriosamente, il giorno del funerale del nonno riceve la notizia che gli sconvolgerà la vita: dovrà partire per l'Albion college, la misteriosa scuola in cui, da sempre, si diplomano i Cinquedraghi. Ma il blasonato collegio svizzero riserva non poche sorprese: si studia il sassone, ci si confronta, lance in resta, in turni di giostra. E tra un duello con spade antiche e possenti e lezioni di filologia romanza, tra la scoperta di mistici poteri e occulte organizzazioni che tramano nell'ombra, Marco scoprirà che gli amici si trovano là dove meno te lo aspetti e che l'amore vero vale il più grande dei sacrifici. Nell'ombra di un guerriero leggendario. Nell'eco di un amore indimenticabile. Nel ridestarsi di amicizie che superano i confini del tempo e nell'arcano potere del più grande tra i maghi, Marco Cinquedraghi dovrà trovare il coraggio per affrontare un destino di gloria e sacrificio. L'eredità del più grande dei re!

Ho avuto la fortuna di leggere questo libro in cartaceo perchè ne vinsi una copia a Natale per una deliziosa iniziativa di Bianca Marconero, avevo già comprato l'ebook ma ho atteso a lungo prima di gettarmi nella sua lettura. Quando poi uscì la cover reveal di 'Ombre' , seguito di Albion e siccome sulla pagina ufficiale  si poteva leggere qua e là stralci di Marco, ho proprio dovuto cominciarlo. Marco. Lui, il mio perfetto protagonista imperfetto. E' un ragazzo ricco, arrogante, sfrontato , che grazie a un privilegio concessogli in seno a una posizione influente della sua famiglia viene trasferito a studiare nella scuola di Albion.
 Albion è un'istituzione secolare, una scuola fuori dal comune, dove oltre alla matematica e alla storia, vengono impartite ai ragazzi lezioni di tiro con l'arco, di scherma, di grammatica romanza, di informatica avanzata. E' un onore e un onere essere nella scuola perchè solo i discendenti di determinate famiglie possono accedervi. Proprio per questo,  Albion è anche un posto classista che serra i ranghi fra borsisti e non. Ovviamente una scuola di tale portata ha un costo e chi non è in grado di sostenerlo, deve corrispondere la differenza con ore di servizio prestate ala scuola lavorando per gli studenti 'regolari' da cui subiscono angherie e soprusi. Marco entra in questo nuovo mondo dopo la scomparsa dell'adorato nonno Edoardo, unica guida e unico faro in una vita tetra composta da un padre che rappresenta la sua nemesi, una madre scomparsa troppo presto e un fratello morto misteriosamente. Sul treno che lo condurrà a una nuova vita, Marco conosce Helena, ragazzi dai tratti ispanici con lunghi capelli castani e occhi scuri, con cui non potrà fare a meno di scontrarsi e di perdersi, e conosce Deacon, il quale diventa bersaglio delle iniziali riserve di Marco. Compagno di stanza del protagonista dagli occhi verdi è il bellissimo Lancaster Chevalier Du Lac (Lo preciso per intero perchè ho adorato la battuta di Niniene in Ombre), detto altrimenti Lance, sarà per Marco un amico sincero, leale e fidato, anche quando tutti vorranno stargli lontano. Deacon, Helena ed Erek sono ragazzi dell'ala est, dei borsisti, con cui è meglio non farsi vedere senza perdere prestigio e popolarità. Deacon è un genio della matematica, un disastro nelle prove fisiche e alquanto incomprensibile anche nelle relazioni sociali ma nonostante i pregiudizi contro Marco riesce a instaurare un principio di un legame estremamente forte, quasi 'telepatico'. Erek è la persona più generosa, buona e altruista dell'Albion, la persona che al di là di tutto ha sempre creduto in Marco e che con lui ha stretto un rapporto tanto forte da affidargli un segreto fondamentale, importante tanto quanto la sua vita. Helena, bhe', lei è lei. Una ragazza dolcissima ma anche testarda e orgogliosa che versa in una situazione difficile, con una madre morente e una zia che la considera più un peso che altro, con l'ingombrante peso di non essere all'altezza, con una cotta leggendaria per Lance e un rapporto di odio/amore per Marco. Quel ragazzo spocchioso e forte quasi violento diventa per lei la tortura e la cura, la tempesta e poi la calma, la pioggia e l'arcobaleno. Il sogno e l'incubo.
Marco è difficile da gestire, difficile da comprendere, a volte l'unico istinto è quello di prenderlo a schiaffi ma è più difficile stargli lontano, negargli un aiuto, perchè con le spalle ricurve e e il broncio da ragazzino è impossibile dirgli di no. Marco capirà qual è la parte giusta da cui stare a sue spese e farà di tutto per rimediare, per comportarsi da buon amico, per sorprendere coloro che avevano ormai perso la fiducia in lui. Marco è  anche caparbio, soprattutto quando si tratta di chiedere scusa. Grazie a questo elemento, riuscirà a costruirsi una vera famiglia, degli amici sinceri su cui basare il principio, l'inizio, il logos  di tutte le avventure. Durante un viaggio a Montecassino, frutto di elaborate ricerche sulla natura di Albion ed ipotesi sulla sulla sua fondazione elitaria, Marco Lance Erek Deacon ed Helena con l'apporto di una ragazzina del primo anno, Darlin Blackpool, la quale si scoprirà avere avuto un ruolo devastante per importanza, daranno il via all' ATTIVAZIONE. I ragazzi sono i Cavalieri della Tavola Rotonda, o meglio i loro discendenti. I Templari, l'Ordine segreto che rivela ai giovani il Segreto dei Cavalieri,  vogliono ricomporre la Tavola Rotonda per rispondere all'esigenza della tutela del mondo. Marco è re Artù, Lance è il perfetto Cavaliere del Lago, Lancillotto, il cavaliere dal cuore più puro, Deacon Emrys è Merlino, Erek è il Guaritore. Helena è Ginevra. Un gruppo di ragazzini adolescenti saranno all'altezza dei discendenti di una delle più grandi leggende? E soprattutto, sapranno accettare la chiamata?


Albion - Ombre

 Marco Cinquedraghi e i suoi amici hanno scoperto di essere portatori di una peculiarità genetica che si fonda nella leggenda. Sono le nuove incarnazioni di Artù e dei cavalieri della Tavola Rotonda. Ma qual è il prezzo del loro privilegio. A cosa si deve rinunciare per guadagnarsi un destino già scritto? Marco preferisce non chiederselo. Saranno gli errori commessi e le bugie a trascinarlo in una spirale che lo obbligherà ad aprire gli occhi, mentre anche l'eredità di mago Merlino si risveglia e reclama il proprio tributo. Tra amicizie che si incrinano, amori condannati per le colpe del passato, l'ombra di una fata leggendaria e un'indagine su una morte sospetta che sembra portare a una tragica verità, i ragazzi dell'Albion College proseguono il loro cammino per diventare grandi. Ma capire cos'è la vera grandezza comporta un sacrificio che ognuno di loro dovrà affrontare da solo, per salvarsi.


Dopo il viaggio a Montecassino, Helena e i ragazzi sono alle prese con la scoperta e la gestione dei propri poteri. A Santiago dove trascorrono le vacanze, Deacon distrugge un intero albergo con i suoi poteri, Lance riesce a d evitare la morte di un bambino perchè in grado di prevedere il futuro. Ombre è sicuramente il libro della formazione, della crescita e della maturazione. Lance, Deacon, Erek devono affrontare i propri limiti, le proprie paure per far fronte comune. Devono scoprire dentro loro stessi cosa significa essere una squadra e cosa significa tutelare il Re. Nodo questo cruciale, tutto ruota ancora una volta attorno a Marco perchè le sue insicurezze, il suo senso di inadeguatezza, la sua calamita per i guai comportano una posizione non adeguata per un Re. Marco deve essere il leader, deve diventare il punto di riferimento per i suoi cavalieri, deve essere il loro scudo e la loro forza nel momento della stoccata contro il nemico. Ma Marco non vuole essere Re, non come lo volve suo padre, non come lo voleva suo fratello Riccardo. Troppi demoni girano nella sua testa e Marco avrà seri sbandamenti fino a ritrovarsi addirittura solo. Entra in scena un nuovo personaggio, Morgana, la Fata, sorellastra di Artù, nella persona di una affascinante ragazza dai capelli rossi dalle gambe lunghissime. Morgana diventa la spina nel fianco di Marco, la sua strega e poi la sua salvatrice, la sua cura. Morgana conforta Marco quando nessuno è disposto ad ascoltarlo, gli fa dono di un posto dove stare anche se lui si tiene ben lontano dagli eccessi. Morgana ha conosciuto Riccardo e ciò non le impedisce di pensare a Marco come ad un usurpatore ma la nostalgia che sente per il Re, la sua necessità di proteggerlo, la tiene ancorata al più incasinato e idealista ragazzo di tutti i tempi. C'è spazio anche per quel bacio tanto sognato, agognato e desiderato da Marco, da Helena e c'è spazio per quei momenti che ho atteso a lungo sia nel primo che nel secondo libro. Artù e Ginevra sono destinati ad innamorarsi ancora. Le memorie del passato non li risparmiano. Ma se è vero com'è vero che il passato si ripete, allora Marco è destinato ad essere tradito dalle due persone che ama di più al mondo? Il ragazzo si convince che sia così e allontana il suo migliore amico, che nonostante tutto non perde la speranza e non demorde, contando addirittura i giorni lontani da Marco. Lance è davvero il miglior cavaliere di Artù. La sua spalla, la sua destra, il Cavaliere disposto a prendersi un proiettile per salvare il cuore del suo amico e Re. Per questo, Lance ha rinunciato a Ginevra, per questo può essere per lei solo un buon amico. In nome della sua lealtà e della sua amicizia, ha allontanato da sè il pensiero di Helena. Marco comprende ed agisce, per tutto il libro è alla ricerca disperata di un posto dove sentirsi a casa, di un gruppo da chiamare famiglia, di cavalieri da guidare e quando lo comprende, agisce per la Redenzione. Ammette i suoi sbagli, porge l'altra guancia al suo nemico che non fende l'attacco ma anzi lo salva. Diventa leader, capo, per pochi minuti conscio di un ideale da sposare. I nemici non sono solo quelli visibili ma soprattutto quelli che agiscono nell'ombra. Grazie a Lance e a Morgana scopriremo la vera morte di Riccardo, passeremo per la compassione di Helena, per il dolore di Marco e per la rassegnazione della Fata. Sapremo che la morte non sempre giunge in nome di un ideale ma che comunque le trappole in nome dei valori sono i punti deboli degli eroi. Ombre è la storia di Riccardo e Morgana, è la storia di Marco Lance ed Helena, è la storia di una leggenda divenuta realtà. Dopo la scoperta e l'attivazione, dopo la distruzione e la consapevolezza, è ora della DISCIPLINA. Perchè tutti compiano il proprio dovere.


Si leggono entrambi in poche ore, lo stile di Bianca non ha eguali, con poche ed abili mosse riesce a calcare la mano su questo o quel personaggio, riesce a distruggerli o a mandarli in paradiso. Resti incollato all'Albion, vuoi conoscere i segreti della scuola, delle confraternite, vuoi rivivere la storia degli eroi più famosi della terra. L'autrice ti da tutto questo e molto di più, Ogni personaggio ha una sua importanza, una sua valenza, è riuscita a dare ad ognuno di loro una caratterizzazione, ognuno ha una storia da raccontare. Il viaggio è appena cominciato, che l'Ombra sia vicina?


Avrei potuto dire molte altre cose, ma queste mi sono sembrate le migliori. Eppure c'è cosi tanto da dire.


 Vi consiglio di comprare 'Albion', è eccezionale! 


                                                                               Baci, cris!

2 commenti:

  1. Bella recensione Cri :3 sto leggendo proprio ora Ombre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gio, troppo buona *-*
      Aspetto la tua recensione allora u.u

      Elimina